Farmaci e erbe che possono elevare i livelli di psa

Erbe aromatiche

L’antigene specifico della prostata o il PSA è un antigene specifico prodotto dalla prostata. I livelli di questo antigene vengono misurati per determinare la presenza di una malattia. PSA può determinare la presenza di tumore alla prostata, ipertrofia prostatica benigna e prostatite. Il PSA è misurato in nanogrammi; i livelli normali dell’antigene sono 4 nanogrammi per millilitro e inferiore. Ci sono diversi farmaci e erbe che possono influenzare i livelli di PSA.

farmaci

Alcune erbe sono note per causare livelli inferiori di PSA negli uomini. Saw palmetto è spesso usato per trattare i sintomi di BPH. Rispetto ai trattamenti farmaceutici, il palmetto di sega è spesso meno costoso e meglio tollerato. Un altro integratore usato per il trattamento delle condizioni della prostata è PC-SPES. Si tratta di una miscela di diverse erbe cinesi costituite da ganoderma, rabdosia, isatis, scutellaria, crisantemo, glicride, panax pseudoginseng e saw palmetto. Mentre i trattamenti a base di erbe sono talvolta utilizzati negli individui come parte di un piano di trattamento medico, possono compromettere la capacità di ottenere risultati accurati del test. L’uso di qualsiasi integratore a base di erbe dovrebbe essere discusso con una professione sanitaria prima di iniziare un regime.

Vitamine

Secondo le notizie renali e urologiche, i farmaci comuni quali statine e FANS, o farmaci anti-infiammatori non steroidei, possono produrre livelli di PSA più bassi durante i test. NSAIDs sono comunemente usati per il trattamento del dolore da lieve a moderato, artrite e mal di testa. L’aspirin è un NSAID ampiamente usato per prevenire l’ictus e l’infarto. Altri FANS includono ibuprofene, Celebrex e toradolo. Le statine sono farmaci che sono prescritti per abbassare i livelli di colesterolo elevati. Lavorano riducendo la quantità di colesterolo nel fegato. L’uso di questi farmaci può rendere difficile l’individuazione dei livelli di PSA nel corpo perché possono ridurre i livelli di PSA. I medici potrebbero non essere in procinto di determinare correttamente la quantità di antigene che viene prodotta dalla prostata, consentendo un aumento dell’istanza di errata diagnosi.

Secondo studi condotti con la partecipazione del National Cancer Institute, la vitamina D ha dimostrato di ridurre i livelli di PSA negli uomini. Il meccanismo dietro il successo della vitamina D nella riduzione dei livelli di PSA in ancora non completamente conosciuto e attualmente viene ricercato. La vitamina D può essere ottenuta da fonti naturali come pesce, funghi, uova e prodotti lattiero-caseari, o in integratori alimentari. Come con qualsiasi nuovo corso di terapia della salute, dovrebbe essere discusso con il proprio medico.