Fatti su sanitizzatori a mano

Quando vuoi mostrare qualcuno affetto, puoi toccarli e toccarli – tenete la mano, spazzolino la guancia. Il punto è quello di mostrarvi la cura, ma si può anche diffondere involontariamente i germi che causano malattie. Mantenendo le mani pulite è uno dei modi più efficaci per prevenire la diffusione di germi e malattie, secondo i Centri per il Controllo e la Prevenzione delle Malattie. Poiché il sapone e l’acqua non sono sempre prontamente disponibili, il sanitizzatore a mano è stato creato nel 1966 per servire come metodo secondario di lavaggio a mano.

Consente di vedere cosa si è fatto

Per essere efficace, il sanitizzatore a mano deve contenere almeno il 60 per cento di alcol, la maggior parte sanitizzanti mano contengono dal 60 al 65 per cento, secondo il Maryland Poison Center. L’alcool in sanificazione è in forma di alcool etilico, noto anche come etanolo o alcool isopropilico, anche conosciuto come alcool sfregamento. Anche i sanitizzatori a mano contengono spesso umettanti, come la glicerina, che contribuiscono a prevenire la secchezza della pelle e emollienti o idratanti, come l’aloe vera, che sostituiscono alcune delle acque scomparse dall’alcol. Evitare i sanitizzatori a mano che contengono sostanze chimiche dure come candeggianti.

Discutere il mito

Si potrebbe pensare che la sanitizzatrice a mano serve come un metodo secondario di lavaggio a mano quando sapone e acqua non sono disponibili, ma secondo Johns Hopkins Medicine, il sanitizzatore a mano può essere effettivamente più efficace nel sfruttare le tue mani di microbi. La sanitizzatrice a mano uccide una varietà di agenti patogeni che il sapone regolare può lasciare indietro. Questi agenti patogeni includono funghi, il virus dell’influenza, l’HIV, il virus dell’epatite B e batteri resistenti ai farmaci, come MRSA e VRE. I disinfettanti a mano non si sbarazzano di tutti i germi, ma non sono efficaci se le mani sono visibilmente sporche. Se si può effettivamente vedere la sporcizia o l’olio sulla superficie delle mani, è necessario lavare le mani con sapone e acqua.

Il momento giusto

I disinfettanti manuali sono idonei per la maggior parte delle situazioni in cui è necessario o consigliato il lavaggio a mano. È possibile utilizzare il sanitizzatore a mano prima di preparare alimenti, mangiare e togliere o inserire le lenti a contatto. Anche i sanitizzatori a mano puliscono efficacemente le mani dopo aver usato il gabinetto, toccando gli animali, preparando cibo, soffiando il naso, tossendo in mano o manipolando i rifiuti. Gli operatori sanitari possono utilizzare sanitizzatore a mano prima di trattare le ferite, somministrare farmaci o inserire IVs.

Uso corretto

Perché il sanitizzatore manuale sia efficace, è necessario utilizzarlo correttamente. Il Dipartimento della sanità pubblica del Connecticut consiglia di applicare direttamente il drenante della mano in una palma asciutta, assicurandosi di utilizzare abbastanza per coprire tutta la superficie della mano. Una volta applicato il sanitizzatore a mano, strofinare le mani fino a che l’igienizzante non sia stato assorbito e l’intera superficie della tua mano è asciutta. Non risciacquare il disinfettante della mano, ma lasciarlo asciugare, quando l’alcool evaporerà da solo. Sebbene piccole quantità di sanitizzatore a mano non causino danni se ingeriti, è meglio evitare il contatto con la bocca o con gli occhi fino a quando l’idratante della mano non è evaporato.